Abbadia di Fiastra

Una domenica pomeriggio all'Abbadia di Fiastra con un percorso di cultura e benessere. Ogni prima e terza domenica di ogni mese, dal 5 Ottobre fino al 31 Dicembre, all'Abbazia di Fiastra sarà possibile visitare alle ore 15,30 il Palazzo principesco Giustiniani Bandini. Annesso al monastero medievale, il palazzo rappresenta un suggestivo esempio di dimora raffinata dallo stile neoclassico circondata da un giardino all’inglese, ornato da lecci, conifere, palme e da una rara quercia da sughero, ormai secolare. L'ultimo Principe Sigismondo fu legato da un amore particolare per la tenuta dell'Abbadia di Fiastra e portò a termine i lavori di sistemazione del Palazzo arricchendolo con gli affreschi della Sala delle Tenute e lo scalone nobile decorato a trompe l'oeil. Al primo piano si trova l'altrettanto incantevole Salone Pompeiano e una serie di salottini arricchiti da decorazioni a grottesche, della fine del XIX secolo. Oltre ad essere stata la residenza estiva di campagna e luogo di tanti momenti felici della famiglia Giustiniani Bandini la storia ce ne ricorda l'uso come campo di internamento per ebrei e prigionieri politici tra gli anni 1940 e 1943. Oggi è la sede della Fondazione Giustiniani Bandini e della Riserva Naturale Abbadia di Fiastra restando uno dei più interessanti palazzi ottocenteschi delle campagne marchigiane capace ancora di raccontare storie e aneddoti dei nostri territori rurali.


La Riserva Naturale Abbadia di Fiastra è un luogo incantato dove il tempo si è fermato e la natura regna sovrana. I cerri, giganti, si innalzano verso il cielo che all’imbrunire regala tramonti straordinari tra i colori della natura. Qui una forte spiritualità pervade ogni cosa e il silenzio è rotto dal canto degli uccelli e dai versi melodiosi degli animali.


A pochi chilometri da Macerata, la Riserva Naturale Abbadia di Fiastra, ospita i turisti che amano vacanze e weekend di benessere, a contatto con la natura, lontani dalla frenesia. 1825 ettari di terreni circondano l’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra, fondata nel 1142 dai monaci cistercensi provenienti da Chiaravalle di Milano. A fianco della chiesa è ancora oggi conservato il monastero con il suo chiostro affascinante che da su Palazzo Giustiniani Bandini, nobile famiglia che nel 1773 divenne proprietaria dell’Abbazia.


Nella riserva Naturale Abbadia di Fiastra è possibile effettuare visite guidate al complesso monastico ed al vicino scavo romano di Urbs Salvia (dal quale i monaci presero parte del laterizio usato per l’edificazione dell’Abbazia). L’ufficio turistico organizza passeggiate alla scoperta delle piante officinali lungo i sette chilometri pedonali della Riserva. Il Rent-Bike , aperto tutti i giorni, da la possibilità a grandi e piccini di scoprire il percorso ciclabile all’interno della selva. Un maneggio e l’attigua fattoria sono il rifugio ideale per i più piccoli che sperimentano il contatto con gli animali e la natura. L’area camper, le strutture ricettive e i ristoranti ospitano i turisti che cercano vacanze di benessere nella collina marchigiana.
Maggiori informazioni sul sito ufficiale della Riserva Naturale Abbadia di Fiastra: http://www.abbadiafiastra.net/

Copyright (C) 2016.